Web-creations


 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ci siamo traferiti su Puro100x100
Che aspetti? manchi solo tu? clicca sul logo "100%" e raggiungici... E iscriviti nuovamente :)

Condividere | 
 

 Guida] Al C/C++ (( Parte 2 ))

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
#Spacca
General contributor
General contributor
avatar


MessaggioTitolo: Guida] Al C/C++ (( Parte 2 ))    Lun Nov 01, 2010 12:28 pm

Elementi principali di un programma C++
Come abbiamo detto in precedenza, Il C++ è un linguaggio derivato dal C, che conserva con questo una completa compatibilità. Sarà, dunque, necessario per poter muovere i primi passi verso la programmazione in C++ procedere alla conoscenza di quei concetti e di quegli elementi del linguaggio C che sono alla base della programmazione in C++.

Alla fine di questo capitolo si dovrebbe essere in grado di scrivere un programma breve ma funzionante.



Le cinque componenti fondamentali di un programma C/C++
1. I programmi devono contenere informazioni da una sorgente di input
2. I programmi devono decidere il modo in cui questo input deve essere manipolato e memorizzato
3. I programmi devono usare una serie di istruzioni di manipolazione dell'input. Queste istruzioni possono essere suddivise in quattro categorie principali: singole istruzioni, istruzioni condizionali, cicli e funzioni
4. I programmi devono produrre un qualche tipo di rapporto sulla manipolazione dei dati
5. Un'applicazione ben realizzata incorpora tutti gli elementi fondamentali appena elencati con un progetto modulare, con codice autodocumentante (ad esempio nomi di variabili di senso compiuto) e un rigoroso schema di indentazione

Creare e compilare un progetto in C++
Il processo di creazione e compilazione di un progetto in C++ dipende strettamente dal tipo di computer e di sistema operativo che si utilizza. Poichè la maggior parte dei neofiti utilizza, probabilmente, l'ambiente Windows a 32 bit (Windows 95, Windows 98, Windows NT, etc.) e, di conseguenza, il Microsoft Visual Studio, vedremo di definire con un semplice esempio pratico quali sono i passi da seguire per la creazione e la successiva compilazione di un progetto C++.

Per creare un nuovo progetto, si procede così:

* Lanciare Microsoft Visual Studio
* Dal Menù File selezionare la voce New...
* Apparirà la Finestra "New". Selezionare nella lista a sinistra, sotto la scheda Projects la voce Win32 Console Application. Scegliere a destra il nome del progetto e la locazione (la directory del disco) in cui salvare il progetto stesso. Quindi premere OK.

Il progetto è stato creato. Occorre ora aggiungere al progetto uno o più files, che conterranno il codice C++, uno dei quali (e soltanto uno) deve contenere la funzione main. Si procede così:

1. Dal menù File, selezionare New...
2. Apparirà di nuovo la Finestra "New"
3. Selezionare la scheda Files
4. Selezionare la casella Add to project e premere Ok
5. Selezionare nella lista a sinistra la voce C++ Source File se si vuole creare un file con estensione .cpp oppure selezionare la voce C/C++ Header File se si vuole creare un file con estensione .h
6. Editare il file che si è creato aggiungendo tutte le istruzioni C++ necessarie. Quindi salvare il file stesso utilizzando la voce Save dal menu File.
7. Procedere in questo modo per tutti i file che si intende aggiungere al progetto.

Riportiamo, per maggiore comprensione la sequenza grafica delle operazioni descritte:
Immagine n°1-Immagine n°2
È, altresì, possibile importare dei file .cpp o .h in un progetto esistente. Per eseguire tale operazione, si procede così:

* Selezionare dal menu File, la voce Open
* Apparirà la seguente finestra:
Immagine n°3
* Selezionare il file che si desidera aprire (nell'esempio sopra è cane.cpp).
* Premere quindi il tasto Open.
* A questo punto il file verrà visualizzato all'interno del Visual Studio.
* Con il tasto destro del mouse cliccare all'interno della finestra che visualizza il file.
* Selezionare quindi la voce Insert File into Project e selezionare, quindi, il nome del progetto a cui aggiungere il file. Ad esempio:
Immagine n°4
Dopo aver inserito tutti i file necessari al progetto si deve procedere alla compilazione per poter poi eseguire il progetto stesso.
Per compilare l'intero progetto selezionare il menù Build e selezionare la voce Build MioProg.exe.
Nella finestra dei Messaggi in basso apparirà il risultato della compilazione. Se non ci sono stati errori, verrà visualizzata la frase: 0 Errors, 0 Warnings. In caso contrario, il compilatore indicherà le righe di codice in cui sono stati riscontrati dei problemi e quindi avviserà il programmatore che non è stato possibile creare l'eseguibile.
Quando non vengono più riscontrati errori è possibile eseguire il progetto. Sarà sufficiente aprire il Menù Build e selezionare la voce Execute MioProg.exe.

Naturalmente il Visual Studio è uno strumento molto potente che consente di eseguire molte altre operazioni più complesse che però esulano da questo tutorial. Chi volesse approfondire tale argomento può fare riferimento alla guida in linea del Visual Studio stesso.
Nota: Il procedimento sopra descritto è relativo alla versione 5.0 del Microsoft Visual Studio.

Il procedimento di compilazion e è, decisamente, più semplice se si preferisce utilizzare l'ambiente Unix. Infatti, il sistema operativo Unix è fornito del compilatore gcc (dove la lettera g sta per GNU, un progetto sviluppato per la compilazione dei programmi in ambiente Unix dalla Free Software Foundation).

Per compilare un file test.cpp contenente un programma sarà sufficiente digitare al prompt dei comandi:
Codice:
g++ test.cpp -o test
ed ottenere automaticamente il programma eseguibile. Naturalmente, nel caso di programmi più complessi sarà necessaria una maggiore conoscenza delle opzioni di compilazione.

Il seguente programma C++ illustra le componenti fondamentali di un'applicazione C++.
Codice:
// PRIMO.CPP
// Il primo esempio in C++
//

#include

main()
{
cout << " CIAO MONDO! ";
return (0);
}
Si pensi che già in questa piccola porzione di codice sono contenute numerose operazioni. Innanzitutto i commenti:
Codice:
//
// PRIMO.CPP
// Il primo esempio in C++
//
È importantissimo dire che ogni programma ben realizzato dovrebbe includere dei commenti. Nel realizzare un commento si deve rispettare l'intelligenza dei programmatori e nel contenpo non dare tutto troppo per scontato. Si tenga presente che spesso un programmatore è costretto a "mettere le mani" nel codice scritto da altri sviluppatori e, se il codice non è ben commentato, tale operazione può rivelarsi molto più ardua del previsto. Infine, i commenti sono utili anche per l'autore del programma stesso: pensate a cosa accadrebbe se doveste riprendere il codice scritto da voi stessi tre anni fa!

Dunque in C++ una linea di codice commentata è preceduta dalla doppia barra //. Esiste, anche un secondo tipo di commento: il commento a blocchi, ereditato dal C. In questo caso, un commento inizia con i simboli /* e termina con i simboli */. La differenza sostanziale è che il commento a blocchi permette di commentare più linee di codice senza dover ripetere ad ogni linea i simboli del commento stesso.

Ma vediamo un esempio per comprendere meglio. Le stesse linee commentate del programma precedente, diverrebbero con l'uso del commento a blocchi:
Codice:
/*
PRIMO.CPP
Il primo esempio in C++ */
I due tipi di commenti sono assolutamente intercambiabili. Se c'è necessità di commentare parecchie linee di codice consecutive è conveniente ricorrere al commento a blocchi.
Nota:Diversi ambienti di sviluppo (come ad esempio il Micrisoft Visual Studio) evidenziano i commenti in verde per meglio permettere al programmatore di distinguere tra codice e commenti stessi. Anche in questa guida, utilizzeremo tale convenzione.
L'istruzione successiva:
Codice:
#include
rappresenta una delle funzionalità tipiche del C++, nota come istruzione per il preprocessore. Una istruzione per il preprocessore è, fondamentalmente, una istruzione di precompilazione. Nel nostro caso, l'istruzione chiede al compilatore di ricercare il codice memorizzato nel file iostream.h e di inserirlo nel punto indicato del codice sorgente. Un file come iostream.h viene chiamato file di intestazione (o file header). Tali file, di solito, includono la definizione di classi, costanti simboliche, identificatori e prototipi di funzione. In seguito vedremo bene di cosa si tratta.

Dopo l'istruzione #include si trova la dichiarazione della funzione main():
Codice:
main()
{
// ... codice

return (0);
}
Ogni programma C++ è formato da chiamate a funzioni. Tutti i programmi C++ devono contenere una funzione chiamata main(). Tale funzione rappresenta il punto di inizio dell'esecuzione del programma che termina con l'istruzione return (0). È, anche, possibile utilizzare istruzioni return() senza parentesi.

Dopo l'intestazione della funzione main(), si trova il corpo della funzione stessa. Si noti la presenza delle parentesi graffe { e }. Queste parentesi permettono di incapsulare blocchi di istruzioni. Tali blocchi di istruzioni possono consistere nella definizione del corpo di una funzione (come accade nel nostro caso per la funzione main() ) oppure nel riunire più linee di codice che dipendono dalla stessa istruzione di controllo, come nel caso in cui diverse istruzioni vengono eseguite a seconda dela validità o meno del test di un'istruzione.

La riga:
Codice:
cout << " CIAO MONDO! ";
rappresenta un semplice esempio di istruzione di output che stampa sullo schermo la frase: «CIAO MONDO!».
GUIDA BY Lertix.com
Don't R.I.P
Altre Guide in Sviluppo










Solo quando lo vorrò, sarò libero
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://mywiki.forumattivo.com
 
Guida] Al C/C++ (( Parte 2 ))
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Web-creations ::  :: Other and other :: Programmazione :: C / C++ / C#-
Andare verso: